L'Industriale
Documenti
Circolari
Nessun evento in questo mese.

LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
Convenzioni
Convenzioni

Congiuntura Flash Luglio 2014 - Analisi mensile del Centro Studi Confindustria

Congiuntura Flash Luglio 2014
cf_luglio_2014.pdf



Stampa veloce


Chiusura uffici per ferie estive

Gli Uffici di Confindustria L'Aquila, di OSA Srl e dell'Organismo Paritetico per la Sicurezza resteranno chiusi dall’ 11 al 26 agosto 2014.

Stampa veloce


CONFINDUSTRIA: RIFORMA AL VIA

Squinzi: giorno storico, noi di esempio, nasce nuova Confindustria

Roma, 19 giugno 2014 - Oggi l'Assemblea straordinaria di Confindustria ha approvato il nuovo Statuto che rende operative da subito le linee guida della Riforma del sistema associativo approvata dalla Giunta lo scorso ottobre.
Dopo soli 15 mesi dall'insediamento della Commissione Pesenti e dai lavori del Comitato di implementazione guidato da Antonella Mansi, quella del 2014 è la terza riforma in più di 100 anni di storia, dopo la Riforma Pirelli del 1970 e la Mazzoleni del 1991, e consegna al sistema una struttura più snella, più efficace, meno costosa.

“È un giorno storico per noi - ha commentato il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi nel corso del suo intervento all'Assemblea - siamo di fronte a una vera e incisiva trasformazione del sistema. Oggi nasce la Confindustria di domani e nasce grazie alla volontà e al coraggio delle associazioni e dei territori che sono la nostra vera ricchezza. Confindustria non può e non vuole fare a meno delle sue peculiarità settoriali e delle sue eccellenze produttive. Abbiamo realizzato una spending review di sistema, mirata, che ci consentirà, grazie ai processi aggregativi, di essere più autorevoli ed efficaci. Noi ce l'abbiamo fatta - ha concluso Squinzi - e sono orgoglioso di dire che siamo un esempio per tutte le istituzioni e la politica, alla quale diciamo: fate anche voi le vostre riforme, altrimenti il Paese non vi crederà più”.

Tra le principali novità introdotte: il passaggio dagli attuali 3 livelli degli organi direttivi a 2: il Consiglio di Presidenza (attuale Comitato di Presidenza) composto da 10 membri (incluso il presidente). Ne fanno parte di diritto il Presidente di Piccola Industria, il Presidente dei Giovani Imprenditori e il Presidente del Consiglio delle Rappresentanze Regionali e per le Politiche di Coesione Territoriale, raccordo tra il centro e le istanze del territorio (il cui presidente sarà alternativamente un imprenditore del Nord e del Sud; il primo sarà di diritto del Sud). Il Consiglio Generale (che sostituisce la Giunta) sarà composto all'incirca di 160 membri, diminuendo di oltre il 30% rispetto all’attuale composizione. Può essere costituito, ad avviso del presidente, un Advisory Board, organo consultivo di elaborazione strategica per la presidenza di Confindustria. Viene soppresso il Consiglio Direttivo.

Tutte le associazioni di sistema partecipano all’Assemblea dei Delegati (attuale Assemblea Generale).

In tre anni, inoltre, si dimezzerà il numero delle associazioni (oggi 258), portando a compimento un percorso verso l’aggregazione e la razionalizzazione (con fusioni, patti federativi e altre formule organizzative) che è già partito con una vitalità superiore ad ogni più ottimistica previsione coinvolgendo ad oggi circa il 70% delle associazioni.

Sarà rafforzata la presenza in Europa, operativa da subito, anche in vista del semestre europeo: a Roma si aggiunge la sede di Bruxelles e una nuova struttura che funzionerà di raccordo con le Confindustria estere e per tutte le attività di internazionalizzazione.

L'Assemblea straordinaria ha anche approvato il nuovo Codice Etico di Confindustria che aggiorna, integra e rafforza il sistema etico-valoriale codificato per la prima volta nel 1991 per riaffermare quanto il rigoroso rispetto della legalità sia patrimonio imprescindibile del sistema.

Il Codice è suddiviso in una Carta dei valori e dei principi valida per l’intero sistema associativo, una Carta degli impegni per orientare l’attività del sistema e lo sviluppo delle relazioni con gli stakeholder e infine un Codice di condotta che enuclea specifici impegni per gli imprenditori associati e le principali componenti del sistema.

Rimangono in vigore la direttiva del 1992 (che disciplina le sanzioni, decadenza e sospensione dalle cariche associative e da incarichi esterni, per gli imprenditori in ipotesi di reati contro la PA) e la direttiva del 2010, che ha introdotto una normativa indirizzata esclusivamente alle associazioni del Mezzogiorno (recepita volontariamente anche da associazioni del Centro-Nord) per sanzionare, con la sospensione e nei casi più gravi con l’espulsione, ogni tipo di comportamento legato a infiltrazioni malavitose di stampo mafioso.

La nuova normativa, che sostituisce interamente la precedente, adegua l’impianto etico-valoriale di Confindustria all’attuale contesto, estendendo la Carta dei valori e dei principi alla sostenibilità, all’innovazione e alla competitività e implementando gli orientamenti comportamentali per ogni associazione o individuo coinvolti nell’agire di Confindustria.



Stampa veloce


Assemblea 2014 Confindustria - Roma 29 maggio

Relazione del Presidente Giorgio Squinzi

Roma, 20 maggio2014. Auditorium Parco della Musica.
Relazione del Presidente Giorgio Squinzi

relazione_squinzi.pdf



Stampa veloce


Detassazione salario produttività, accordo Confindustria L’Aquila e Sindacati

In virtù dell’intesa raggiunta sconteranno il prelievo sostitutivo del 10% le somme pagate ai lavoratori che consentono il miglioramento della produttività aziendale.
Gli imprenditori associati a Confindustria L’Aquila dispongono ora dello strumento giuridico necessario per applicare, anche nel 2014, il prelievo sostitutivo del 10% sulle componenti accessorie della retribuzione corrisposte in relazione ad incrementi della produttività.
E’ stato, infatti, sottoscritto in data 20 maggio 2014 con CGIL, CISL e UIL provinciali un accordo valido per una pluralità di settori merceologici che – conformandosi all’intesa raggiunta sul piano interconfederale – permette alle sole imprese iscritte a Confindustria L’Aquila di accordare il trattamento di favore, disciplinato dalla specifica normativa tributaria, al personale interessato.
La notizia era attesa con molta ansia dai lavoratori delle Imprese produttrici di beni e servizi, perché la legge – nel prorogare il beneficio fiscale per l’anno corrente – ha, fra l’altro, confermato la scelta di subordinarne l’operatività alla condizione che le somme destinate a ricompensare i dipendenti per il loro contributo fattivo al miglioramento dell’efficienza aziendale siano pagate in attuazione di quanto previsto “da accordi territoriali”.
L’accordo – oggi più che mai utilizzabile in funzione dello sviluppo industriale, attraverso gli incentivi alla valorizzazione delle risorse umane – porta la firma di Antonio Cappelli e Carlo Imperatore direttore e condirettore di Confindustria L’Aquila; di Umberto Trasatti, Paolo Sangermano e Michele Lombardo, rispettivamente segretari confederali di CGIL, CISL e UIL provinciali.



Stampa veloce


Indagine Semestrale di Confindustria Abruzzo, II semestre 2013

Centro Studi

Scarica la Sintesi dell’Indagine:

sintetico_iisemestre2013.pdf

La versione integrale dell’Indagine Semestrale cliccando sul banner apposito dall’home page del sito www.confindustria.abruzzo.it.





Stampa veloce


Documento di proposte Confindustria Abruzzo - Elezioni Regionali 2014

Si è tenuta il 19 maggio l'iniziativa “Parliamo D’Abruzzo” – Incontro/dibattito con i Candidati alla Presidenza della Regione Abruzzo.
Si allega il Documento di proposta Confindustria Abruzzo in vista delle Elezioni Regionali 2014.

documentoconfindustriaabruzzo19.5.14.pdf



Stampa veloce


Al via la III edizione del Premio Confindustria Abruzzo Green 2014

partecipazione gratuita

Confindustria Abruzzo indice la III edizione del Premio Confindustria Abruzzo Green 2014, rivolto alle imprese abruzzesi orientate alla green economy, ma anche alle pubbliche amministrazioni che gestiscono appalti verdi e/o acquisti verdi (Green Public Procurement) e/o ad altri soggetti (scuole, università, associazioni no-profit,inventori) che inventano oppure introducono pratiche virtuose finalizzate a ridurre/riciclare/riusare.
Imprese, enti, scuole, università, associazioni, ricercatori, inventori: ci rivolgiamo a tutti voi!
Possono partecipare tutte le realtà imprenditoriali di piccole, medie e grandi dimensioni, che operano in tutti i settori, purché presenti in Abruzzo con una sede operativa o legale. Possono, inoltre, partecipare tutte le Amministrazioni Pubbliche abruzzesi che praticano acquisti verdi, gestiscono appalti verdi e/o introducono pratiche virtuose finalizzate a ridurre/risparmiare carta, acqua, energia elettrica. Da quest’anno, la giuria del premio apre le sue valutazioni anche a scuole, università, associazioni, ricercatori e inventori.

La partecipazione è gratuita.

Periodo entro il quale inviare le schede
Dal 2 Maggio 2014 al 10 Ottobre 2014.

Partecipare è semplice
Basta cliccare sulla voce “come partecipare” e poi su scheda imprese o su scheda enti/associazioni/altro e compilare il formulario che apparirà. Saranno premiati i primi classificati per le 3 categorie: prodotto - processo - servizio. Il Premio dà diritto all’uso del logo Premio Confindustria Abruzzo Green 2014.
Se avete problemi nella compilazione potete inviare una mail a simone.dalessandro@carsa.it
Le schede delle organizzazioni ritenute più virtuose dalla giuria, saranno pubblicate sul sito di Confindustria Abruzzo e raccolte in un volume dal titolo “Green Community Abruzzo: buone prassi ed eco-innovazioni del territorio”.

Menzioni Speciali e Premio in denaro per ricercatori e inventori
La giuria si riserva di assegnare delle menzioni speciali a quelle realtà particolarmente innovative, ma non classificabili all’interno delle categorie specificate all’articolo 3 del regolamento (vedi regolamento).
La giuria, inoltre, si riserva di assegnare la somma di € 1.000,00 in denaro come premio per un’innovazione ideata da ricercatori universitari o inventori.

Seminari Green gratuiti
In collaborazione con L’Università G. D’Annunzio di Chieti-Pescara verranno organizzati, a partire da Gennaio 2014, seminari gratuiti su Green Economy, Simbiosi Industriali, Life Cycle Assessment.


Stampa veloce


Le Convenzioni Confindustria per il 2014

Scopri tutti i vantaggi e le opportunità per le aziende associate

Se sei un’azienda associata scopri tutti i vantaggi e le opportunità a te dedicati da oltre 30 partner con centinaia di offerte in esclusiva su servizi e prodotti per il tuo business.
Visita il sito www.confindustria.it, entra nella sezione “Convenzioni Confindustria” e registra la tua azienda.
IL RISPARMIO CHE TI COCCOLA E FA CRESCERE IL TUO BUSINESS

scarica la brochure completa delle convenzioni:
brochure_confindustria-2014_alta.pdf





Stampa veloce


Indagine “Customer Satisfaction” di Confindustria L'Aquila

Edizione 2013

Confindustria L’Aquila intende verificare il livello di soddisfazione e i bisogni emergenti delle Aziende associate attraverso un’indagine di customer satisfaction.
Le informazioni derivanti dall’analisi del grado di soddisfazione circa i servizi erogati da Confindustria L’Aquila costituiscono un prezioso contributo per il continuo miglioramento degli stessi e per la creazione di nuovi.
A tal fine si invitano tutte le Imprese a compilare il breve questionario allegato e restituirlo (via posta elettronica: posta@confindustria.aq.it o mezzo fax al n. 0862 317939) alla scrivente entro l’8 novembre 2013.

questionario_customer_2013.pdf





Stampa veloce


Vai a pagina       >>  



Ultime Aziende Associate
PANONE srl www.panone.it

MICOS snc

SOAVE ENERGIA PROJECT srl