Documenti
Circolari

Nessun evento in questo mese.

LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      
Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
Convenzioni
Convenzioni

Avviso per il Finanziamento di Voucher formativi per neoimprenditori.

domande dal 1 al 31 agosto 2015

La Provincia dell'Aquila ha pubblicato l'Avviso per il Finanziamento di Voucher formativi per neoimprenditori.
Con tale Avviso vengono finanziati:
- in via prioritaria, voucher formativi per imprenditori e soci di PMI e società cooperative attive ed iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA dell’Aquila entro i 36 mesi antecedenti alla data di pubblicazione del presente avviso, aventi sede legale e/o operativa nel territorio della provincia dell’Aquila
- in subordine, nel caso di risorse residue, voucher formativi per imprenditori e soci di PMI e società cooperative attive ed iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA dell’Aquila oltre i 36 mesi antecedenti alla data di pubblicazione del presente avviso, aventi sede legale e/o operativa nel territorio della provincia dell’Aquila.

Il voucher è finalizzato alla fruizione di interventi formativi concernenti ambiti e contenuti coerenti con l’attività svolta dall’impresa ovvero con le esigenze di sviluppo delle stessa.
Gli interventi formativi attivabili devono essere funzionali allo sviluppo e al consolidamento delle competenze degli imprenditori e soci finalizzati alla maggiore competitività dell’impresa.

Ai fini del presente avviso sono rimborsabili i soli costi di iscrizione ad interventi formativi fino ad un massimo di euro 5.000,00, IVA inclusa, qualora rimborsabile ai sensi della vigente normativa, sostenuti:
1. direttamente dal destinatario dell’attività formativa;
2. dall’impresa, a favore del destinatario dell’attività formativa (le spese sostenute direttamente dall’impresa sono riconosciute ai sensi della regolamentazione “De Minimis”).

Sono riconosciute e quindi ammissibili solo le spese di iscrizione pagate e quietanzate nel periodo 1.01.2015 – 15.10.2015 per la frequenza di corsi formativi che devono concludersi entro e non oltre il 31.10.2015. Sono escluse, pertanto, spese di altra natura.
Ciascun destinatario può richiedere un solo voucher a sostegno delle spese di iscrizione per un solo corso. Ciascuna impresa può richiedere anche più voucher, per diversi destinatari, fino ad un importo massimo di euro 10.000,00.

Gli interventi formativi di cui al presente Avviso possono essere erogati esclusivamente da:
- Organismi di Formazione accreditati per la Formazione continua e/o per la Formazione Superiore e/o per le utenze speciali presso la Regione Abruzzo o altre Regioni italiane;
- Università pubbliche o private, italiane o straniere.

Le candidature dovranno essere inviate tramite PEC dall’1.08.2015 al 31.08.2015

Per informazioni è possibile contattare il dott. Francesco De Bartolomeis (debartolomeis@confindustria.aq.it – tel. 0862.317938).





Stampa veloce


Credito di imposta per attività di Ricerca e Sviluppo

Pubblicato il decreto ministeriale

E' stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale, il testo del DM relativo al credito di imposta per le attività di ricerca e sviluppo, disciplinato dall'art. 3, D.L. n. 145/2013 (come modificato dalla Legge di Stabilità 2015). L’agevolazione è fruibile da tutte le imprese senza limiti di fatturato, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico in cui operano e dal regime contabile adottato.

L’agevolazione fiscale, utilizzabile a compensazione, è pari al 25 per cento delle spese incrementali sostenute annualmente nel periodo 2015-2019 rispetto alla media realizzata nei tre anni precedenti. L’aliquota è elevata al 50 per cento per le spese relative all’impiego di personale qualificato e per quelle relative a contratti di ricerca con università o altri enti equiparati e con start-up innovative.
L’investimento minimo per accedere allo sgravio fiscale è pari a 30 mila euro mentre il beneficio massimo annuale è ammesso fino a 5 milioni di euro per ciascun soggetto.


Stampa veloce


MIUR - albo di esperti tecnico-scientifici

Candidatura di esperti industriali.

Segnaliamo che il MIUR sta raccogliendo candidature per costituire il nuovo REPRISE (Register of Expert Peer Reviewers for Italian Scientific Evaluation), un elenco di esperti scientifici internazionali, appartenenti a tutti i campi del sapere e di provata competenza ed autorevolezza nella ricerca fondamentale, nella ricerca industriale, nelle connesse valutazioni economiche, nella diffusione della cultura scientifica.
L'invito a presentare la propria candidatura si è aperto lo scorso 10 giugno e non prevede termini di scadenza.
Gli interessati ad essere iscritti nell'albo (esperti appartenenti al mondo industriale, docenti universitari, ricercatori in ambito pubblico o privato, dottori di ricerca, divulgatori scientifici, economisti, revisori legali, ecc.) possono farlo collegandosi al portale Research Italy e compilare tutti i campi richiesti, relativi ai dati anagrafici e alle informazioni utili a comprovare la competenza scientifica. Non è richiesto l'invio di alcuna documentazione cartacea.



Stampa veloce


Congiuntura Flash - luglio 2015

Analisi mensile del Centro Studi Confindustria

I recenti progressi dell’economia italiana sono in linea o perfino superiori a quelli indicati dal CSC nello scenario di metà giugno. Nell’industria produzione, fatturato e ordini accelerano, tirati dalla domanda interna come prova il balzo dell’import. L’occupazione è ripartita e consolida fiducia e capacità di spesa delle famiglie.
Consulta la congiuntura flash di luglio: cf_luglio_2015.pdf

Stampa veloce


In Russia segnali di miglioramento: la tempesta perfetta sta passando

Nota del Centro Studi Confindustria

La Russia è, tra i paesi emergenti, il terzo per quota del PIL mondiale (3,3%) e rappresenta per l’export italiano il decimo mercato di destinazione.
nota_csc_10_2015_russia.pdf


Stampa veloce


Lettera del Presidente Squinzi al Corriere della Sera

Nel file allegato la lettera del Presidente Squinzi pubblicata il 17 luglio sul Corriere della Sera. A seguito della vicenda Fincantieri, il Corriere della Sera ha ospitato un interessante dibattito sul tema del rapporto tra giustizia ed economia al quale Confindustria ha deciso di dare il proprio contributo.
lettera_squinzi_al_corriere_della_sera_17.07.2015.pdf

Stampa veloce


Formazione a sostegno dell’Innovazione Tecnologica.

FONDIMPRESA – Avviso 3/2015

Fondimpresa, con l’Avviso 3/2015Formazione a sostegno dell'innovazione tecnologica di prodotto e/o di processo”, finanzia progetti o interventi di innovazione tecnologica nelle imprese aderenti che riguardano l'introduzione di nuovi prodotti e/o processi o un notevole miglioramento di quelli già esistenti, e che richiedono, in una o più fasi della realizzazione e/o del trasferimento, la formazione del personale interessato. L’Avviso promuove il coinvolgimento delle PMI e delle grandi imprese nell'ambito di reti e filiere.
Possono presentare richiesta di finanziamento nelle modalità previste dall'Avviso i seguenti soggetti:

a. le imprese beneficiarie dell'attività di formazione del Piano per i propri dipendenti (operai, impiegati e quadri), già aderenti a Fondimpresa alla data di presentazione della domanda di finanziamento;
b. gli enti già iscritti, alla data di presentazione della domanda di finanziamento, nell'Elenco dei Soggetti proponenti qualificati da Fondimpresa, per la categoria III dell'innovazione tecnologica di processo e di prodotto, nel limite della classe di importo e dell'ambito territoriale di iscrizione.

In ciascun Piano deve essere assicurata la partecipazione, in misura almeno pari al 50% del totale delle imprese coinvolte e al 50% dei lavoratori posti in formazione, di PMI secondo la vigente definizione comunitaria.
Il Piano formativo che coinvolge un’unica impresa aderente può riguardare solo un’azienda che rientra nella definizione comunitaria di PMI.

Fondimpresa assegna priorità nella valutazione ai piani formativi relativi a:
- contratti di rete finalizzati all’innovazione tecnologica;
- progetti di innovazione tecnologica finanziati nell’ambito di programmi comunitari e nazionali;
- innovazione nelle imprese operanti nel settore della “green economy”;
- obiettivi di efficienza energetica e ambientale nelle aziende beneficiarie.

Aspetti salienti dell’Avviso:
- Il Piano formativo presentato a Fondimpresa deve prevedere un finanziamento minimo di euro 50.000,00 e un finanziamento massimo di euro 250.000,00.
- Il finanziamento massimo per singola impresa aderente, non può essere superiore a euro 100.000,00.
- Il Piano deve prevedere la partecipazione di almeno 15 dipendenti in possesso dei requisiti richiesti dall’Avviso.

Lo sportello per la presentazione dei piani aprirà dalle ore 9.00 del 15 luglio 2015 fino alle ore 13.00 del 30 giugno 2016.

Confindustria L’Aquila, attraverso la società di servizi OSA S.r.l. ed in collaborazione con enti formativi abilitati, è a disposizione delle imprese associate per verificare la sussistenza delle condizioni di partecipazione e supportarle nella predisposizione del piano.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il dott. Francesco De Bartolomeis (debartolomeis@confindustria.aq.it) – tel. 0862.317938.


Stampa veloce


Newsletter convenzioni Confindustria L’Aquila 2015

Grandi vantaggi e risparmio assicurato per il mese di Luglio

Protagoniste del mese di luglio sono Alitalia, easyJet e Total Erg:
ALITALIA: oggi l’iscrizione al programma di incentivazione di Alitalia BLUEBIZ per le piccole e medie imprese, risulta ancora più conveniente perché, senza nessun costo, obbligo e vincolo, permette di risparmiare ad ogni volo facendo accumulare crediti utilizzabili per l’acquisto di successivi biglietti aerei.

Consulta la newsletter di luglio: convenzioni_confindustria_luglio_2015.pdf

EASYJET
: la terza compagnia aerea in Europa riserva agli associati uno sconto esclusivo sull’acquisto della carta easyJet Plus, della validità di un anno ma rinnovabile in modo automatico e continuativo, offrendo numerosi vantaggi sui viaggi di lavoro e di piacere, a partire dalla selezione del posto, alla rapida consegna del bagaglio ed all’imbarco privilegiato.


TOTALERG
: mette a disposizione dei soci Confindustria la possibilità di acquistare carburanti e lubrificanti a condizioni vantaggiose, tramite l’utilizzo della TotalErg Card, permettendo di effettuare prelievi con addebito in fattura. Lo sconto dedicato agli associati è di 0,050 euro/litro, IVA inclusa, su diesel e benzina, sui rifornimenti Servito, Self-Service e Area Più. L’adesione al pacchetto denominato “Extra” a partire dal 1 luglio 2015, permette uno sconto del 50% su tutti i servizi offerti, fino al settembre 2016.

Si ricorda che per usufruire degli sconti in Convenzione è necessario esibire alle aziende fornitrici il certificato aziendale di adesione all'Associazione, che può essere richiesto presso i nostri uffici.
Per conoscere in dettaglio le condizioni e le offerte riservate alle Aziende associate è possibile contattare la dott.ssa Cristiana Sansone (tel. 0862.317938 – sansone@confindustria.aq.it).


Stampa veloce


Indagine rapida sulla produzione industriale

Attività in giugno: +0,2% su maggio

Il Centro Studi Confindustria rileva un incremento della produzione industriale dello 0,2% in giugno su maggio.

comunicato_csc_produzione_industriale_30_giu_2015.pdf



Stampa veloce


Voucher per l’internazionalizzazione delle PMI.

Pubblicato il bando

Nella Gazzetta Ufficiale n. 140 del 19 giugno 2015, è stato pubblicato il Decreto Ministeriale del 15 maggio 2015, rendendo quindi operativo l’intervento “Voucher per l’internazionalizzazione”, finalizzato a sostenere le PMI e le reti di imprese nella loro strategia di internazionalizzazione.
Con l’intervento si concedono voucher a fondo perduto di 10 mila euro alle aziende per l’acquisizione di servizi per favorire l’internazionalizzazione attraverso l’inserimento in azienda di un “Temporary Export Manager o TEM”, ossia un professionista a tempo (almeno sei mesi) con il compito di garantire il supporto alle imprese nelle attività di ingresso e crescita sui mercati internazionali, capace di studiare, progettare e gestire i processi e i programmi di internazionalizzazione.

Per avere accesso al voucher l’impresa deve intervenire con un cofinanziamento che, per il primo bando è di almeno 3mila euro (il costo complessivo sostenuto dall’impresa per il servizio deve essere, pertanto di almeno 13mila euro).

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese (PMI) costituite in forma di società di capitali, anche in forma cooperativa, e le Reti di imprese tra PMI, che abbiano conseguito un fatturato minimo di 500mila euro in almeno uno degli esercizi dell’ultimo triennio. Tale vincolo non sussiste nel caso di Start-up iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese, di cui art. 25 comma 8 L.179/2012).

E’ importante sottolineare che una quota delle disponibilità finanziarie è riservata alle PMI che hanno iniziato il percorso di internazionalizzazione partecipando ai “Roadshow per l’internazionalizzazione” organizzati dall’ICE-Agenzia e che hanno acquisito dall’ICE-Agenzia una valutazione di sufficiente potenzialità di internazionalizzazione. Ricordiamo che Confindustria L’Aquila, in qualità di partner territoriale, ha ospitato lo scorso 22 aprile la tappa abruzzese del “Roadshow per l’internazionalizzazione”.

I soggetti beneficiari potranno presentare la domanda in via telematica dal giorno 22 settembre alle ore 10:00 e fino al termine ultimo delle ore 17.00 del 2 ottobre 2015. Ma, già a partire dal 1 settembre sarà possibile registrarsi sulla piattaforma informatica e, grazie alla credenziale ottenuta, iniziare a compilare la domanda on line già dal giorno 15 settembre.

Per l’individuazione del Temporary Export Manager, le Imprese interessate dovranno rivolgersi ad una Società fornitrice dei servizi scegliendola tra quelle inserite nell’ apposito elenco presso il Ministero, che sarà pubblicato entro il giorno 1 settembre 2015.

Formazione dell’elenco dei soggetti fornitori dei servizi
Le società di capitali anche in forma cooperativa possono fare domanda per essere inserite nell’elenco dei soggetti fornitori dei servizi ai fini della agevolazione “Voucher Internazionalizzazione” dimostrando di:
• avere esperienza nei processi di internazionalizzazione come risultante dalla realizzazione con buon esito, nell’ultimo triennio, di almeno 10 progetti di export management della durata minima di tre mesi ciascuno.
• in alternativa, disporre in qualità di soci, dipendenti o collaboratori, di almeno 5 figure professionali con 5 anni di esperienza maturata in materia di servizi a supporto dell’approccio commerciale verso mercati esteri e un buon livello di conoscenza della lingua inglese (C1 CEFR o equipollente). Tali esperienze curriculari devono essere asseverate da un’associazione di rappresentanza manageriale o un’associazione imprenditoriale rappresentativa ai sensi dell’art. 4 della Legge 11 novembre 2011 n. 180 (ovvero iscritta al CNEL o rappresentata in almeno 5 Camere di Commercio), come la nostra Associazione.

Al sito http://www.mise.gov.it è possibile reperire ulteriori indicazioni e precisazioni sia in ordine alle modalità di richiesta del voucher e sia in merito alla possibilità di accreditamento in seno all’elenco delle società fornitrici dei servizi.




Stampa veloce


Vai a pagina       >>  



Ultime Aziende Associate