Documenti
Circolari

Nessun evento in questo mese.

LMMGVSD
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   
Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
Convenzioni
Convenzioni


Presentazione MEPA






Documentazione Rapporto Centro Studi Confindustria - 7 ottobre 2019


Il Rapporto conferma che l'Italia è in bilico tra ripresa e recessione. Più che in passato, molto dipenderà dalle scelte di politica economica.

Rapporto di previsione sull'economia italiana
Italia in bilico tra ripresa e recessione Il Centro Studi Confindustria conferma la sostanziale stagnazione dell'economia italiana, già delineata nelle previsioni di primavera (Tabella A). Più che in passato, molto dipenderà dalle scelte di politica economica e in particolare da come il Parlamento italiano modificherà l'attuale legislazione, che prevede un aumento dell'IVA e delle accise per 23,1 miliardi di euro a partire dal 1° gennaio 2020.

Di seguito il Rapporto completo




Stampa veloce





FISCO: CONFINDUSTRIA E COMMERCIALISTI PRESENTANO UN DOCUMENTO SULLE SEMPLIFICAZIONI
Oltre 50 proposte di razionalizzazione per snellire il nostro sistema tributario


Un pacchetto di proposte per un fisco più semplice da sottoporre all’attenzione della politica, impegnata in queste settimane con la definizione della legge di bilancio. Lo hanno messo a punto in un documento congiunto Confindustria e Consiglio Nazionale dei Commercialisti
, con l’obiettivo di contribuire a creare un contesto più certo e lineare nel quale operare. Il documento “Imprese e commercialisti per un Fisco più semplice”, presentato il 9 ottobre a Roma nel corso di un evento a Palazzo San Macuto, contiene oltre 50 articolati normativi che declinano in maniera puntuale le azioni più urgenti da compiere sulla strada della razionalizzazione del nostro sistema fiscale.

Gli interventi delineati da imprese e professionisti si articolano lungo tre direttrici: la semplificazione normativa, la razionalizzazione degli adempimenti e la garanzia di un rapporto equilibrato tra fisco e contribuenti. Le proposte spaziano dall’ambito Iva e imposte indirette a quello Ires e reddito d’impresa; da quello relativo a Irpef e sostituiti d’imposta a quello dei tributi locali, fino a toccare gli ambiti dell’accertamento, del contenzioso e della riscossione.

Secondo Commercialisti e Confindustria è prioritario intervenire nell’ambito IVA, per ridurre e semplificare la mole di adempimenti e oneri connessi. A quasi un anno dall’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica è fondamentale che gli sforzi profusi si traducano in risultati concreti in termini di semplificazione e risparmio di costi, a partire dal rendere annuale la trasmissione del cosiddetto esterometro.
Il documento affronta poi alcune significative complicazioni operative, come la gestione di doppi binari, che sottrae tempo e risorse agli operatori e che andrebbe regolamentata con maggiore coerenza. L’equilibrio del rapporto fisco-contribuente, sottolineano Commercialisti e Confindustria, è spesso compromesso da interpretazioni di prassi in contrasto con principi di logica giuridica. Tra le contromisure da adottare per facilitare questo rapporto, il documento vaglia anche i temi della acquiescenza parziale, dell’obbligo generalizzato di contraddittorio preventivo e di comunicazione della chiusura di una verifica anche in caso di suo esito negativo, nonché quello di una razionalizzazione della disciplina degli avvisi bonari. Una tax governance sempre più orientata alla prevenzione dei rischi di natura fiscale dovrebbe, inoltre, essere corredata da un ripensamento della reazione sanzionatoria che appare, in specifici casi, sproporzionata rispetto alla condotta perseguita.


sintesi_proposte_semplificazioni_fiscali.pdf


Stampa veloce


Seminari gratuiti di Educazione Previdenziale - Avezzano, 18 e 30 ottobre - Sala Montessori (Via G. Fontana)



Segnaliamo che, nell’ambito delle iniziative del “mese della educazione finanziaria” (http://www.quellocheconta.gov.it/it/news-eventi/mese_educazione_finanziaria/), il Fondo di previdenza complementare Fontex ha organizzato due incontri aperti al pubblico sull’Educazione Previdenziale che si terranno i giorni 18 e 30 ottobre dalle ore 17:30, presso la Sala Montessori (ora Salotto di Avezzano Nicola Irti) in Via Genserico Fontana ad Avezzano.

Il seminario sarà tenuto in entrambi i casi dal Dott. Andrea Scaffidi, responsabile del Fondo Fontex e responsabile dell’area “Retirement” per Willis-Tower-Watson, una delle principali società di consulenza e brokeraggio a livello globale.

I seminari, la cui partecipazione è gratuita, sono rivolti a tutte le persone in età lavorativa e alle loro famiglie e rappresentano un'occasione per comprendere al meglio il funzionamento della previdenza obbligatoria e di quella complementare.

Si allegano le locandine dei due incontri.
locandina_educazione_previdenziale_18.pdf
locandina_educazione_previdenziale_30.pdf


Stampa veloce


Nota di aggiornamento al Documento di Economia e Finanza 2019 - osservazioni di Confindustria



Lo sorso 30 settembre il Governo ha approvato la Nota di aggiornamento al Documento di Economia e Finanza 2019 (NaDEF), che aggiorna le stime sul quadro macroeconomico e gli obiettivi programmatici.

Il Governo intende presentare un disegno di Legge di bilancio che, oltre alla sterilizzazione degli aumenti dell’IVA, includa l’avvio del taglio del cuneo fiscale e alcune misure per il sostegno agli investimenti privati, tra cui la proroga degli incentivi nell’ambito del programma Industria 4.0.

Rispetto alle linee di intervento delineate nella NaDEF, in allegato troverete le osservazioni e proposte elaborate da Confindustria, al fine di contribuire alla costruzione di una manovra di bilancio che - anche nell'attuale fase congiunturale - garantisca crescita e sviluppo.

In particolare, Confindustria auspica che il 2020, anche per i tassi di interesse ai minimi, venga utilizzato per:
1) ricreare il clima di fiducia;
2) rilanciare gli investimenti privati, in particolare quelli volti a favorire l’innovazione e la sostenibilità ambientale;
3) avviare in modo significativo la riduzione del carico fiscale sul lavoro.

nadef_2019_-_osservazioni_di_confindustria.pdf



Stampa veloce





Protagonisti di questa settimana sono i Soci: SPUMADOR S.p.A.; STOP FLAMES di Gabriella De Amicis e C. S.a.S.; TALEA SOC. COOP.; TELESPAZIO S.p.A.; TENSITER CENTRO S.r.l.


SPUMADOR S.p.A.: Azienda specializzata nella produzione di bevande, quali acque, bibite gassate, non gassate e alla frutta, prive di coloranti e conservanti, dolcificanti artificiali e aromi artificiali. Ha sede a Sulmona (AQ)
Referente associativo: Pietro Guardiani
Sito internet: www.spumador.com


STOP FLAMES di Gabriella De Amicis e C. S.a.s.: L’azienda si occupa di antincendio, in particolare produce estintori inclusa la riparazione e la manutenzione degli stessi.
Ha sede a L’Aquila.
Referente associativo: Gabriele De Amicis



TALEA SOC. COOPERATIVA: L’Azienda fornisce un'ampia selezione di servizi integrati necessari alla gestione degli ambienti ICT (tecnologie dell’informazione e della telecomunicazione) per le medie aziende.
Ha sede a L’Aquila.
Referente associativo: Pierpaolo Benedetti
Sito internet: www.nethex.com



TELESPAZIO S.p.A.: Insieme a Thales Alenia Space Italia S.p.A. si colloca tra i principali operatori mondiali nel campo delle soluzioni e dei servizi satellitari.
Il centro Spaziale del Fucino ricade nel territorio comunale di Ortucchio (AQ).
Referente associativo: Nicola Intonti
Sito internet: www.telespazio.com


TENSITER CENTRO S.r.l.: L’Azienda è specializzata nella progettazione, produzione e posa in opera di elementi prefabbricati strutturali in calcestruzzo armato.
Fondata nel 1962, si è affermata per l’affidabilità delle opere eseguite e per il costante impegno nella ricerca di soluzioni tecniche innovative nella costruzione di ponti, cavalcavia, gallerie stradali e ferroviarie, muri di sostegno e strutture a balzo per allargamenti. Ha sede a L'Aquila Nucleo Industriale di Bazzano.
​Referente associativo: Paolo Chiaves
Sito internet: www.tensiter.com







Stampa veloce


Chi fa di più per l'ambiente? - Infografica Centro Studi Confindustria




Il Green New Deal annunciato da Ursula von der Leyen punta a una piena de-carbonizzazione della società europea entro il 2050, ponendo ancora una volta la UE all’avanguardia nella lotta globale ai cambiamenti climatici.


L’Italia può ambire ad un ruolo politico di primo piano in questo processo, grazie all’ottima performance in termini di sostenibilità ambientale, che la colloca in cima alla classifica dei paesi europei più virtuosi. In rapporto al PIL le emissioni di gas serra risultano infatti del 21 per cento più basse della media UE, il consumo di materia prima del 36 per cento e il consumo di energia addirittura del 57 per cento.


USA e UE hanno intrapreso da tempo un processo di contenimento delle emissioni di gas serra, opposto a quello osservato nel mondo emergente. A differenza della performance europea, però, quella americana sconta livelli di inquinamento di partenza molto alti, che collocano ancora oggi il paese tra i meno virtuosi al mondo. Cina e India, in piena fase di sviluppo, mantengono un profilo di crescita delle emissioni che, vista la loro dimensione assoluta, appare incompatibile con l’obiettivo di contenere il riscaldamento globale entro 1,5°C rispetto ai livelli pre-industriali, come definito dagli Accordi di Parigi del 2015.


infograficacsc_ambiente_300919_confindustria.pdf



Stampa veloce


Nuovo bando sui dottorati di ricerca industriali - Convenzione operativa Confindustria/CNR



Confindustria e CNR hanno stipulato, a maggio 2018, una Convenzione operativa con la quale si sono impegnati a collaborare per sviluppare percorsi triennali - già a partire dall'anno 2018-2019 - di Dottorati industriali e di Dottorati innovativi a caratterizzazione industriale di altissimo profilo scientifico. La collaborazione prevede un cofinanziamento del costo del dottorato, pari al 50%, da parte del CNR e dell'impresa.

La Convenzione con il CNR per l'attivazione dei dottorati di ricerca è stata definita sia per lo svolgimento di programmi di formazione dei dipendenti di azienda già impegnati in attività di elevata qualificazione, sia per costruire percorsi di studio specifici per l’orientamento e la crescita professionale dei giovani.

L'impresa cofinanzia al 50% la borsa di dottorato nel triennio. Secondo il percorso, l'importo per cofinanziare la borsa per l'intero triennio è compreso tra un minimo di 25.000 euro ad un massimo di 30.000 (comprensivo delle tasse da versare all'INPS, eventuali costi per l'estero, assicurazione).

Le aziende interessate all’iniziativa, possono compilare il modulo di domanda tramite il link alla piattaforma on line sui dottorati, di seguito riportato, finalizzato al sostegno e sviluppo di percorsi di dottorati industriali o innovativi a caratterizzazione industriale.

Link: https://www.cnr.it/bandodottinn/

Le domande dovranno essere compilate entro le ore 18:00 dell’8 ottobre 2019.

Per informazioni e delucidazioni: Dott. Paolo Gargano (gargano@confindustria.aq.it – tel. 0862-317938).



Stampa veloce


Marco Fracassi unico candidato alla presidenza di Confindustria Abruzzo

Comunicato Stampa

Marco Fracassi, 47 anni, di Avezzano, è l'unico candidato alla guida di Confindustria Abruzzo. Il consiglio generale di Confindustria L'Aquila Abruzzo Interno, che si è riunito il 25 giugno scorso, ha designato Fracassi quale candidato alla presidenza regionale. Intorno al suo nome si è trovata la piena convergenza territoriale e regionale, per la guida degli Industriali nel prossimo mandato elettivo, tanto che, al termine ultimo per la presentazione delle candidature, scaduto ieri, non sono stati presentati altri nominativi.

La prossima settimana si aprirà la fase di confronto con la base associativa ed entro il prossimo 4 novembre si riunirà la giunta di Confindustria Abruzzo per l'elezione del nuovo presidente.

Fracassi, già past president di Confindustria L'Aquila Abruzzo Interno, ha al suo attivo una lunga esprienza all'interno dell'associazione. Laureato in Economia aziendale alla Bocconi di Milano, ha seguito un master alla Luiss in Executive Program on International Business e un secondo master, sempre alla Bocconi, in Direzione generale e successo dell’impresa. Amministratore unico della Fama Plast di Avezzano, dal 2009 è membro del gruppo di lavoro “Aimflex” Federazione Gomma-Plastica. Nel 2011 entra quale membro permanente nel Comitato energia di Confindustria Nazionale; nel 2012 diventa consigliere di amministrazione di Confindustria L’Aquila e dal 2015 a gennaio 2019 riveste la carica di presidente di Confindustria L’Aquila Abruzzo Interno. E' cofondatore del Coordinamento consorzi dei consumatori di Energia e partecipa alla costituzione del più significativo gruppo d’acquisto di Energia del Centro-Sud, la “Unica Energia”, partecipata interamente da Confindustria L’Aquila, Unindustria Lazio e Assosistema. Dal 2015 è amministratore unico di Unica Energia, dal 2015 al 2018 è stato presidente di Italconfidi Teramo, da aprile 2016 è vice presidente della Camera di commercio dell'Aquila.

Nell'ambito del Credito ha contribuito alla sottoscrizione di un accordo tra Confidi per l’ottenimento di provvidenze Ministeriali utili per la parimonializzazione dei partecipanti. Sempre nello stesso settore ha organizzato uno specifico evento, nella Camera di commercio dell'Aquila, per diffondere la conoscenza dei nuovi strumenti per il finanziamento dell’impresa.





Stampa veloce


ACCENDERE LA LEADERSHIP ATTRAVERSO LE SUE ESPRESSIONI: PERSONALI ED ORGANIZZATIVE

Avezzano, 24 settembre 2019 ore 15.30 - posti limitati!!!



ACCENDERE LA LEADERSHIP ATTRAVERSO LE SUE ESPRESSIONI: PERSONALI ED ORGANIZZATIVE
Avezzano 24 settembre 2019 ore 15:30 – Centro Direzionale S. Lucia Filippini, Via Monte Grappa, 34


L’incontro si focalizzerò su tre aspetti:
- Il Territorio e la leadership come volano per il futuro
- Analisi di sviluppo del potenziale
- Job analysis e bilancio competenze

Destinatari: Imprenditori, Manager, Quadri e chiunque abbia la necessità di acquisire competenze specialistiche per la gestione e sviluppo delle Risorse Umane.

Per informazioni ed adesioni: posta@confindustria.aq.it – 0862 317938

Si allega programma completo: locandina_seminario_leadership_avezzano_24_9_2019.pdf



Stampa veloce


Nasce la Fondazione Osa di Confindustria L'Aquila Abruzzo Interno

Comunicato Stampa

Nasce la Fondazione Osa di Confindustria L'Aquila Abruzzo Interno per la promozione di attività di formazione, studio e ricerca e l'accrescimento della competitività del sistema imprenditoriale della provincia dell'Aquila. Il passaggio ufficiale per la trasformazione in Fondazione di Osa, società partecipata di Confindustria di cui è attuale presidente Marco Fracassi, già past president dell'Associazione industriali e vice presidente della Camera di commercio dell'Aquila, verrà sancito questa mattina, a Roma. Un processo di trasformazione avviato il 19 novembre dello scorso anno, che verrà ratificato, come ultimo atto, dall'assemblea straordinaria dei soci.
“La Fondazione, senza scopo di lucro, avrà come obiettivo primario la promozione delle attività formative, di studio e ricerca per favorire il progresso e lo sviluppo delle aziende che operano sul territorio provinciale, favorire la collaborazione tra le stesse e promuovere l'affermazione di un'imprenditorialità improntata al pieno rispetto delle leggi e delle regole”, spiega Riccardo Podda, presidente di Confindustria L'Aquila Abruzzo interno. I membri della Fondazione si divideranno in fondatori e sostenitori. Saranno fondatori dell’ente: coloro che, risultando componenti del Consiglio generale dell’associazione al momento della costituzione della Fondazione, ne manifesteranno l’intenzione per iscritto al Consiglio di amministrazione dell’ente entro sessanta giorni dalla costituzione della Fondazione; tutti i soggetti che, risultando soci di “Confindustria L’Aquila Abruzzo Interno” alla data del 19 novembre 2018, ed essendo in regola con il versamento dei contributi associativi annui dovuti, ne manifesteranno l’intenzione per iscritto al Consiglio di amministrazione entro nove mesi dalla costituzione della Fondazione; tutte le persone fisiche e gli enti pubblici e privati che, per particolari meriti, verranno cooptati con il voto favorevole della maggioranza dei fondatori, su proposta del Consiglio di amministrazione. I soci fondatori, riuniti in assemblea, avranno il potere di nominare e revocare, per giusta , i membri del Consiglio di amministrazione, di nominare i componenti dell’organo di Revisione e di escludere i fondatori che adottino una condotta inconciliabile con lo statuto, con gli eventuali regolamenti o con le decisioni dell’assemblea dei fondatori o del Consiglio di amministrazione.
I sostenitori della Fondazione saranno le persone fisiche e gli enti pubblici e privati, che avendone fatta richiesta scritta al Consiglio di amministrazione e impegnandosi a contribuire alla realizzazione dello scopo della Fondazione, mediante apporto in denaro o attribuzione di beni materiali o immateriali, verranno ammessi dal Consiglio di amministrazione. “Nei prossimi giorni”, conclude Podda, “verranno designati il presidente e il Consiglio di amministrazione della Fondazione, che si pone come importante strumento di promozione del territorio, di valorizzazione delle risorse e dell'economia locale, con particolare riferimento alle imprese che operano in provincia dell'Aquila per favorirne crescita, sviluppo e interscambi nazionali e internazionali”.
L'Aquila 11/09/2019



Stampa veloce


Vai a pagina       >>  



Ultime Aziende Associate




Struttura Operativa