Documenti
Circolari

Nessun evento in questo mese.

LMMGVSD
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   
Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
Convenzioni
Convenzioni


Presentazione MEPA


Istat - Occupati e disoccupati a luglio (comunicato del 30 agosto)





Istat - Occupati e disoccupati a luglio (comunicato del 30 agosto)

L’Istat ha comunicato venerdì 30 agosto il dato definitivo sul PIL nel secondo trimestre 2019. L’istituto ha, inoltre, pubblicato l’ultimo aggiornamento relativo a occupati e disoccupati nel nostro Paese, relativo al mese di luglio. In sintesi:
1. Il PIL nel secondo trimestre del 2019 è rimasto fermo rispetto al primo trimestre ed è diminuito dello 0,1% rispetto al secondo trimestre 2018.
2. Nello stesso periodo si registra una flessione delle ore lavorate pari allo 0,1% rispetto ad inizio anno.
3. Inoltre, le statistiche sul mercato del lavoro indicano a luglio un rallentamento del mercato del lavoro in parallelo al rallentamento generale dell'economia, in particolare visto il forte calo dei lavoratori a tempo indeterminato (-44 mila unità).
4. Infine, incrociando le informazioni dei conti economici nazionali sul PIL (-0,1% tra il secondo trimestre 2018 e 2019) e sulle ore lavorate (+0,4% nello stesso periodo) si deriva una diminuzione nei livelli di produttività del lavoro di circa mezzo punto percentuale in un anno.

Di seguito il dettaglio dei dati pubblicati a fine agosto dall’Istat.



Stampa veloce





Protagonisti di questa settimana sono i Soci: SIMED S.r.l.; SINTAB S.r.l.; SNAM RETE GAS S.p.A.; SOGEDA S.r.l.; SOLARPLAN S.r.l..

SIMED S.r.l.: Impresa specializzata nell’offerta di servizi di assistenza e di consulenza nell’ambito della sicurezza sul lavoro, della tutela dell’ambiente, della qualità, ecc. Ha sede ad Avezzano (AQ).
Referente associativo: Roberto Felli
Sito internet: www.simedsrl.eu


SINTAB S.r.l.: L’Azienda si occupa di formazione aziendale e di consulenza in materia di sicurezza sul lavoro, qualità e ambiente, privacy, sicurezza alimentare, modelli organizzativi.
Offre inoltre formazione continua e innovativa per il personale della scuola.
Ha sede a Sulmona (AQ).
Referente associativo: Gianpaolo Tronca
Sito internet: www.sintab.it


SNAM RETE GAS S.p.A.: società soggetta alle attività di direzione e coordinamento di Snam S.p.A., operatore integrato che presidia le attività del settore del gas in Italia. Ha sede a Scurcola Marsicana (AQ).
Referente associativo: Crudeli Federica
Sito internet: www.snam.it


SOGEDA S.r.l.: Ditta specializzata nella distribuzione automatica di bevande calde, fredde e di snack delle migliori marche presenti sul mercato.
Referente associativo: Luca Aloisio
Sito internet: www.sogedasrl.it


SOLARPLAN S.r.l.: L’Azienda è specializzata in telecomunicazioni, telefonia VoIP, energie rinnovabili, efficienza energetica (energia solare ed energie alternative). Ha sede a L’Aquila (AQ)
Referente associativo: Guido Cantalini
Sito internet: www.greenplanet99.it



Stampa veloce


Corsi di formazione per i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) – edizione Ottobre/Novembre 2019.






Allo scopo di consentire il rispetto dell’obbligo formativo del RLS (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza) e l’obbligo di aggiornamento periodico della formazione, l’Organismo Paritetico Provinciale dell’Aquila, costituito in seno a Confindustria L’Aquila con le rappresentanze sindacali provinciali CGIL, CISL E UIL, ha organizzato una sessione di corsi di formazione in materia.


CALENDARIO CORSI

Corso completo RLS - 32 ore
22/24/29/31 ottobre 2019
orario matt. 9,00–13,00; pom. 14,00-18,00
Sede: Confindustria L’Aquila (località Campo di Pile)

Aggiornamento RLS - 4 ore
martedì 5 novembre 2019
orario matt. 9,00 – 13,00
Sede: Confindustria L’Aquila (località Campo di Pile)

Aggiornamento RLS - 8 ore
martedì 5 novembre 2019
orario matt. 9,00–13,00; pom. 14,00-18,00
Sede: Confindustria L’Aquila (località Campo di Pile)

Gli interessati possono contattare i nostri Uffici, Sig.ra Loredana Ciano - tel. 0862-317938 - ciano@confindustria.aq.it.



Stampa veloce


Comunicato stampa - Confindustria L'Aquila Abruzzo Interno convoca il tavolo delle Attività produttive

Confindustria L'Aquila Abruzzo Interno convoca il tavolo delle Attività produttive

Confindustria L'Aquila Abruzzo Interno ha convocato per venerdì 13 settembre, alle 10,30, nella sede in via Campo di Pile, all'Aquila, il tavolo della attività produttive. La lettera di convocazione, a firma del direttore di Confindustria, Francesco De Bartolomeis, è stata inviata a tutti i Presidenti e Direttori delle Associazioni di categoria che operano sul territorio.
“L'incontro”, si legge nell'invito, “verterà sullo sviluppo economico del nostro territorio, con particolare riferimento al tema della ricostruzione e alla problematica della restituzione delle tasse, sospese a seguito del sisma 2009”. La riunione fa seguito alla conferenza stampa indetta dai vertici di Confindustria il 6 settembre scorso, per rilanciare la vertenza sulle tasse che l'Europa richiede alle aziende aquilane e per sottolineare i risvolti occupazionali ed economici che tale operazione potrebbe avere sul tessuto locale.
Come sottolineato da Ezio Rainaldi, delegato di Confindustria alla ricostruzione, e dal Direttore De Bartolomeis “sono 200 le aziende che rischiano di dover restituire quasi 130 milioni di euro, tra tasse arretrate e interessi di mora. Un migliaio, invece, i posti di lavoro a rischio”.
Confindustria si è fatta promotrice dell'attivazione del tavolo delle Attività produttive, da cui usciranno le richieste e le indicazioni da trasmettere alla Regione e al nuovo Governo.
L'innalzamento della soglia de minimis da 200mila a 500mila euro resta l'obiettivo primario.



Stampa veloce


Il Presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio riceve i vertici di Confindustria L’Aquila



Marsilio riceve i vertici di Confindustria L’Aquila
L’Aquila, 2 sett. 2019 – Il Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio ha incontrato, oggi pomeriggio, a Palazzo Silone, i vertici di Confindustria L’Aquila. Erano presenti il Presidente Riccardo Podda e l’ex Presidente Marco Fracassi, titolare delle relazioni con la Camera di commercio, di cui è vice presidente. Nel corso dell’incontro sono state affrontate le tematiche che l’associazione datoriale ha messo in evidenza nell’agenda di Confindustria, a cominciare dall’istituzione della Zona Economica Speciale e lo sviluppo dell’industria sul territorio aquilano.
Il Presidente Marsilio ha sottolineato il percorso che si sta seguendo per l’istituzione della Zes e le prospettive legate allo sviluppo dell’economia del territorio.
A breve ci saranno nuovi incontri con gli operatori del settore per meglio definire le prossime iniziative.



Stampa veloce


Seminario gratuito "Accendere i leader per illuminare le imprese" - Avezzano, 24 settembre 2019 ore 15.30




Stampa veloce


Congiuntura Flash: L'economia italiana è ferma - l'industria è in affanno, i servizi solo in lieve recupero; gli investimenti sono attesi in calo, migliora lo scenario per i consumi



L'economia italiana è ferma: l'industria è in affanno, i servizi solo in lieve recupero; gli investimenti sono attesi in calo, migliora di poco lo scenario per i consumi.
I tassi sovrani sono scesi ai minimi storici, ma lo spread resta ampio. Rischia di fermarsi l’export, per la flessione degli scambi mondiali e la Germania in panne.
I mercati finanziari segnalano frenata a livello internazionale: peggiora il rischio hard-Brexit, c'è meno crescita USA e gli emergenti sono senza slancio.


cf_settembre_2019.pdf


Stampa veloce


Infografica Centro Studi Confindustria – Gli accordi commerciali favoriscono l'export italiano?



I recenti accordi commerciali dell’Unione europea con il Canada, in vigore da fine settembre 2017, e con il Giappone, da febbraio 2019, hanno favorito la dinamica delle vendite italiane (fatta eccezione per il debole inizio 2018, quando hanno agito da freno l’euro più forte e l’avvio delle tensioni protezionistiche). Nei primi cinque mesi del 2019 l’export italiano in Canada è aumentato del 13 per cento (sullo stesso periodo 2018) e in Giappone del 15 per cento, molto più che nelle altre destinazioni extra-europee (+4 per cento).

L’Unione europea deve puntare sui trattati bilaterali per contrastare la minaccia dei dazi USA e la crisi del multilateralismo. A febbraio il parlamento ha approvato l’accordo con Singapore. A fine giugno la commissione ha firmato il trattato con il Vietnam e un’intesa politica con i paesi Mercosur (Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay). Negoziati sono in corso con Messico, Australia e Nuova Zelanda. Nel complesso, i nuovi accordi potrebbero riguardare il 14 per cento dell’export italiano extra-Ue.



Stampa veloce


Conferimento “Stelle al Merito del Lavoro” - Anno 2020



Il Ministero del Lavoro ha diramato le istruzioni per predisporre le proposte di conferimento delle "Stelle al Merito del Lavoro" per l'anno 2020 che saranno consegnate il 1° maggio del prossimo anno.
Le istanze per partecipare all’istruttoria per il conferimento della decorazione prevista dalla legge 5.02.92, n. 143, devono essere inviate entro il 31 ottobre 2019 a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento agli Ispettorati del Lavoro competenti per territorio. Per l’Abruzzo: Ispettorato Territoriale del Lavoro di L’Aquila – Viale Aldo Moro, 28/D – 67100 L’Aquila.

Le domande possono essere anche trasmesse tramite p.e.c., all’indirizzo: itl.aquila@pec.ispettorato.gov.it
L’onorificenza viene conferita ai lavoratori con cittadinanza italiana che hanno compiuto i 50 anni di età; che risultano occupati per un periodo minimo di 25 anni alle dipendenze della stessa azienda o aziende diverse senza demeriti personali e che si sono distinti per meriti di laboriosità, professionalità, perizia e buona condotta.


I moduli relativi alle istanze di partecipazione e tutte le informazioni possono essere reperiti sul sito dell’ Ispettorato Territoriale del lavoro di L’Aquila.




Stampa veloce





CRISI GOVERNO: SERVONO RESPONSABILITA' E REALISMO.
ORA PRIORITA' E' MANOVRA: TAGLIO CUNEO FISCALE, INFRASTRUTTURE ED EVITARE AUMENTO IVA


Nei giorni di agosto si è verificata una delle crisi di governo più complesse che il nostro Paese abbia mai affrontato per tempi e modalità, perché capita in un momento in cui l’economia ristagna - il Pil tedesco fa registrare un meno 0,1 per cento nel secondo trimestre - e gli ordini arretrano nelle grandi regioni industriali del Nord mentre a Sud si assiste a un continuo aumento dei divari e a un ulteriore deterioramento della situazione economica. Con queste parole il presidente Boccia ha commentato, in una lettera al Sole 24 Ore del 15 agosto, la crisi istituzionale e lo stallo dopo la caduta del Governo. Confindustria non prende posizione sul fatto che sia opportuna o meno una verifica elettorale immediata o la scelta di soluzioni alternative che comunque dovrebbero avere una strategia e fissare degli obiettivi valutabili nel merito. Confindustria ha costruito la sua credibilità sull'essere percepita autonoma, apartitica e agovernativa. Questo significa giudicare i singoli provvedimenti di un governo o i progetti di una forza politica senza mai affidare ad alcuno una delega generale, decisione che spetta solo ai cittadini nell’ambito dei percorsi istituzionali. Per noi occorre superare le incertezze e quindi il punto non è solo e tanto fare presto ma fare che cosa. A noi interessano più sviluppo, più crescita, più occupazione da realizzare a partire dalla prossima manovra di bilancio puntando a un taglio del cuneo fiscale per rafforzare i salari dei lavoratori, a un piano di inclusione dei giovani nel mondo del lavoro e a massicci investimenti in infrastrutture. Le infrastrutture funzionano in maniera anticiclica, collegano persone e territori e dovrebbe essere questa una priorità della politica a partire dalla TAV e passando per la Gronda di Genova. Così il Presidente Boccia in un'intervista al Foglio del 24 agosto è tornato a incalzare sulle priorità di Confindustria in vista della manovra. I conti vanno messi subito in sicurezza e rispetto a questo obiettivo c’è una chiara determinazione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Per questo facciamo appello alla responsabilità e al realismo di tutte le forze politiche affinché rendano chiara la loro linea di politica economica indicando cosa intendono fare, con quali risorse e con che effetti sull’economia reale. Qualsiasi sia la soluzione che verrà individuata, il calendario previsto va rispettato e va evitato l’aumento dell’Iva, ma chiarendo con quali risorse. Bisogna definire quale sarà l'orientamento sul taglio del cuneo fiscale, che per noi non può essere oggetto di uno scambio con il salario minimo legale, ma deve servire a rafforzare le buste paga dei lavoratori.


Di seguito la lettera del Presidente Boccia al Sole 24 Ore e l'intervista al Foglio:

https://www.confindustria.it/notizie/dettaglio-notizie/taglio-cuneo-fiscale-investimenti-Europa-bussola-nuovo-governo-lettera-Presidente-Boccia-Sole24Ore

https://www.confindustria.it/notizie/dettaglio-notizie/su-lavoro-e-crescita-la-politica-distratta-ora-misure-per-lo-sviluppo-intervista-del-presidente-Boccia-al-Foglio



Stampa veloce


Vai a pagina   <<        >>  



Ultime Aziende Associate




Struttura Operativa