top of page

“Presente & Futuro Prossimo del Secondo Settore: Industry 4.0". 5 ottobre 2023

Evento organizzato da Confindustria L'Aquila e Ordine degli Ingegneri di Roma.

Comunicato stampa.



Industria 4.0, la “quarta rivoluzione industriale” e la nascita delle Smart Factories, in cui i sistemi cyber-fisici possono monitorare i processi fisici della produzione aziendale e prendere decisioni decentralizzate in tempo reale, saranno al centro del seminario “Presente & futuro prossimo del secondo settore: Industry 4.0”, in programma il 5 ottobre prossimo. L'evento, organizzato dal Comitato piccola industria di Confindustria L'Aquila Abruzzo Interno e dall'Ordine degli ingegneri della provincia di Roma, potrà essere seguito in presenza nelle sedi di Confindustria nel nucleo industriale di Pile, all'Aquila, e nella sede dell'Ordine degli ingegneri, in piazza della Repubblica a Roma, oltre che da remoto. Nelle "Smart Factories", microcomputer ad alta velocità, intelligenza artificiale, sensori, macchinati innovativi, big data, realtà aumentata, cloud system e nanotecnologie consentono di creare una replica virtuale del reale processo produttivo offrendo, così, agli esperti del settore la possibilità di monitorare costantemente i processi produttivi in real time e di migliorarne le performance. “La nascita della Smart Factory sta spingendo le aziende a modificare i loro processi esistenti e a digitalizzare le loro linee di produzione, creando opportunità per le startup di sviluppare soluzioni e servizi per aiutare le imprese a soddisfare le esigenze di questo nuovo ambiente”, spiega Guido Arista, presidente Comitato piccola industria di Confindustria L'Aquila Abruzzo Interno, “Industry 4.0 è un nuovo capitolo non solo in ambito industriale, ma anche dello sviluppo umano. La velocità, l'ampiezza e la profondità di questa rivoluzione stanno costringendo a ripensare il modello di sviluppo dei Paesi. Questa rivoluzione coinvolge tutte le persone. Di pari passo con lo sviluppo del processo produttivo anche il personale impiegato deve seguire questa evoluzione. Tecnici specializzati, ingegneri e manager sono parte di questa rivoluzione. L'argomento delicato che, purtroppo, rallenta questo sviluppo è la mancanza di personale qualificato. L’investimento nei processi produttivi dovrebbe essere fatto anche nella formazione del personale. E’ proprio per la sensibilità alla formazione che abbiamo deciso di organizzare il corso di alto livello “Presente & futuro prossimi del secondo settore: Industry 4.0” di alto livello tanto da riconoscere anche dei crediti formativi ai partecipanti”. I relatori del workshop discuteranno sull’applicazione di Industry 4.0 nella realtà industriale presentando esempi di soluzioni che stanno modificando l'industria in vari settori, da quello dello Spazio alle Telecomunicazioni al manifatturiero. “Questa rivoluzione vede protagoniste le piccole e medie industrie”, afferma Arista, “la tecnologia, infatti, consente a realtà industriali di ogni dimensione di potersi dotare di strumenti all’avanguardia e di innalzare i propri standard a beneficio del consolidamento della propria posizione e della crescita futura”. Il programma prevede la possibilità nel pomeriggio di poter approfondire degli argomenti specifici proposti dalle single imprese che ne fanno richiesta a Confindustria L’Aquila. In mattina dalle 10 alle 13, gli interventi di Guido Arista, presidente Piccola industria Confindustria L'Aquila, Massimo Cerri, presidente Ordine ingegneri di Roma, Giovanni Nicolai, consigliere Ordine ingegneri Roma, Marco Eugeni, professore di calcolo strutturale università “La Sapienza”, Michele Nava, presidente Commissione Pm industriale, Alberto Ivaldi, Controlling con Erp fluentis, specialist partner Unotre5 e Francesco Dellarosa, responsabile progetti e Mes too1 Unotre5. La sessione pomeridiana, dalle 15 alle 18, vedrà la partecipazione di Luciano Pollice, Digital Technologies for Aerospace sector, Claudia Agostinelli, Business Integration Manager in Accenture & AISE Director of Networking, Felice Pescatore, Business Agility Coach & Advisor in Inspearit, PMI DA Advisor Group & PMI CIC, Emanuele Basile, Commissione PM Industriale – Senior PM in Virgin Media e Roberto Di Bari, commissione PM Industriale, Senior PM in IGT.


La partecipazione al seminario rilascia agli ingegneri sei crediti formativi.


0 commenti

Commenti


bottom of page