top of page

Rapporto di previsione “L’economia italiana torna alla bassa crescita?”: Centro Studi Confindustria

Aggiornamento: 30 ott 2023



Il Centro Studi Confindustria (CSC) vi invita al convegno di presentazione del Rapporto di previsione “L’economia italiana torna alla bassa crescita?”.


L’evento avrà luogo sabato 28 ottobre alle ore 10.30, sia in Confindustria, Viale dell’Astronomia 30, sia online su www.confindustria.it. Per seguire l’evento occorre iscriversi.


L’economia italiana ha frenato nella prima metà del 2023, una dinamica condivisa con l’intera Europa. La Germania, anzi, è scivolata in recessione. La seconda metà dell’anno sembra essere altrettanto difficile.

Nonostante la crescita negli USA, che sorprende, alle nostre produzioni manca il traino dei mercati esteri. Il prezzo del gas non è mai sceso ai valori pre-crisi energetica e quello del petrolio si è improvvisamente impennato: costi che pesano sui bilanci di imprese e famiglie.

L’inflazione resta elevata ma si intravede la fine del sentiero di rialzi dei tassi di interesse da parte della BCE e, sull’altra sponda dell’Atlantico, della FED. Intanto il credito per consumi e investimenti è diventato troppo caro e sta frenando la domanda interna.


Il 2024 sancirà il ritorno alla bassa crescita che ha caratterizzato il decennio pre-pandemico? Lo strumento per uscire dal pantano c’è, il PNRR, ma bisogna utilizzarlo subito, in pieno, al meglio.


Presenta il Rapporto il Direttore del Centro Studi Confindustria Alessandro Fontana. Partecipano alla discussione Pier Carlo Padoan (Presidente UniCredit S.p.A.) e Gelsomina Vigliotti (Vice Presidente Banca Europea degli Investimenti).


Conclude il Presidente di Confindustria, Carlo Bonomi.


Modera Dario Di Vico (Giornalista Corriere della Sera).

0 commenti
bottom of page