top of page

Circ. 77/23 - "Decontribuzione Sud” – Comunicato stampa del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.




Facciamo seguito alla nostra precedente Circolare in materia (Circolare n. 69 del 23 novembre 2023), per informare le Aziende Associate che il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha reso noto, attraverso un comunicato stampa ufficiale pubblicato sul proprio sito, che la Commissione Europea ha approvato l’estensione dell’autorizzazione della misura contributiva denominata “Decontribuzione Sud” per ulteriori 6 mesi fino al 30 giugno 2024.

 

Ricordiamo, infatti, che a seguito della quarta modifica al Quadro Temporaneo per gli Aiuti di Stati (Temporary Framework) in caso di crisi e transizione, disposto dalla Commissione Europea lo scorso 20 novembre, l’agevolazione “Decontribuzione Sud” – introdotta dalla Legge di Bilancio 2021 – configurandosi come aiuto di stato necessita di apposito iter d’autorizzazione da parte della stessa Commissione UE per la sua applicazione e fruizione, sebbene sia formalmente prevista dalla legge sopra richiamata, sino al 2029. 

 

Si segnala, inoltre, che per l’anno 2024, secondo quanto disposto dalla Legge di Bilancio 2021, il bonus “Decontribuzione Sud” prevede un esonero contributivo massimo del 30% in favore dei datori di lavoro privati con sede legale e/o operativa nelle Regioni del Mezzogiorno (ivi compreso l’Abruzzo), con riferimento ai rapporti di lavoro subordinato. Per le modalità di applicazione del beneficio, invece, bisognerà in ogni caso attendere l’apposita Circolare esplicativa da parte dell’INPS per le istruzioni operative.

 

Sarà nostra cura tenervi aggiornati non appena verrà pubblicato ufficialmente il provvedimento di autorizzazione da parte dell’UE che definirà nel dettaglio i contenuti dell’agevolazione in trattazione.

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page